le Minuscole semplicità

le Minuscole semplicità

 
 
 

 

La farfalla non conta gli anni
ma gli istanti
per questo il suo breve tempo
le basta

 

Tagore 1913 premio Nobel per la letteratura

 
 

Sopraffatti dalle nostre nevrosi, dalla nostra bramosia, forse non siamo più capaci di assaporare gli istanti, anche i più semplici e banali.
Vogliamo di più, cerchiamo di andare sempre °oltre°, ma quell’oltre spesso inaridisce non permettendoci di vivere appieno il presente.
Un tramonto sul mare, una piccola margherita in un prato verde, una formica che affannosamente lavora per le sue provviste.
Un bimbo che ci prende per mano e ci sorride, siamo ancora in grado di emozionarci per tutto ciò? Oppure siamo diventati una sorta di automi che ripetono, meccanicamente, quotidianamente gli stessi gesti?
Fermiamoci di tanto in tanto, inspiriamo profondamente e chiudiamogli occhi.
Dapprima non sentiremo nulla, ripetiamo il gesto finchè sentiremo il nostro respiro non provenire più dal petto ( segno di ansia) ma dal più profondo: dalla pancia.
 
Osserviamo i movimenti respiratori di un bimbo, é il suo ventre a muoversi.
Torniamo bambini anche noi, iniziamo a sentire il nostro IO profondo.
 
 

 

Devi crescere dall’interno verso l’esterno.
Nessuno puó insegnarti,
Nessuno puó renderti spirituale.
Non c’é maestro al di fuori della tua anima

 
 

Vivekanda

 
 

Così riusciremo a sentire noi stessi in comunione con ogni forma di vita.
Se siamo seduti davanti ad una sterile scrivania, non incrociamo le gambe, ma lasciamo i piedi ben saldi a terra, lasciamo che l’energia di Madre Terra arrivi in noi.
Lasciamo le negatività fuori, facciamoci trasportare dalla Gioia, non per quello che facciamo, ma solo “semplicemente” perchè ESISTIAMO.
 
 

 

Che tutto in te sia gioia
questa è la tua meta.
La gioia è il tuo segreto.
Conosci la pura gioia e
conosci Dio

Aurobindo

 
 

VI esorto alla riflessione e alla meditazione, saremo così dei nuovi Esseri.

 
 
 
 
 
 

Related posts

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

  Nell'ultimo mese circa in Italia è scoppiato un nuovo fenomeno musicale: si tratta del duo romano composto da Carl Brave e Franco 126, due ragazzi cresciuti a Trastevere che hanno deciso di iniziare insieme ad altri amici a fare musica, e lo hanno fatto con costanza fino a diventare in...

Cosa rischia l’Italia se nulla cambia

Cosa rischia l'Italia se nulla cambia

  Il vento che soffia in Italia, come suggeritomi pochi giorni fa da un caro amico, ricorda molto quello che soffiava nei primi anni del secolo scorso, quando le piazze gridavano contro il governo, gli elementi estremisti della società iniziavano a riempire le strade e le azioni futuriste...

Brevi pensieri sociali #2

Brevi pensieri sociali #2

  Nietzsche è, non solo in quanto filosofo bensì in quanto educatore morale, un momento del percorso che un intellettuale deve compiere. Tuttavia va riconosciuto che non può essere il momento ultimo. La condanna cinica che opera nei confronti del mondo è un peso troppo grande da sostenere...

Leave a comment