Est ate

 
 
 

l’estate cade
sui campi di grano
e non si cura delle convenzioni, delle date.
L’estate scende
i primi di giugno riscaldando il vento
rendendo rovente il cemento.
L’estate ti spinge
a bere qualcosa di fresco:
ti fa trovare seducente una bottiglia di birra in frigo,
appannata dalla condensa.
E’ appagante stapparla nel chiaro-scuro creato dalle persiane abbassate, sentire le bollicine che ti solleticano la gola, mentre fanno a gara, nell’esofago, per rinfrescarti.
L’estate arriva
schiacciata dalla primavera,
come una zanzara sul braccio.
L’estate scoppia
all’improvviso,
come un temporale estivo che evapora dall’asfalto ancora prima di essere assorbito.
L’estate si posa sulla pelle,
come le farfalle sulle verdure dell’orto,
come le lucciole sull’erba umida dei parchi,
prati colmi di persone sorridenti, con i vestiti corti.
L’estate si adagia sul fieno, come le note di una canzone brasiliana che escono dallo stereo e addolciscono il sole che cala stanco, donando un tramonto dorato.

 
 
 

Related posts

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

  Nell'ultimo mese circa in Italia è scoppiato un nuovo fenomeno musicale: si tratta del duo romano composto da Carl Brave e Franco 126, due ragazzi cresciuti a Trastevere che hanno deciso di iniziare insieme ad altri amici a fare musica, e lo hanno fatto con costanza fino a diventare in...

Brevi pensieri sociali #2

Brevi pensieri sociali #2

  Nietzsche è, non solo in quanto filosofo bensì in quanto educatore morale, un momento del percorso che un intellettuale deve compiere. Tuttavia va riconosciuto che non può essere il momento ultimo. La condanna cinica che opera nei confronti del mondo è un peso troppo grande da sostenere...

La necessità di rinascita della politica giovanile

La necessità di rinascita della politica giovanile

  La morte della politica nel mondo giovanile   Oramai è chiaro: i giovani non si interessano di politica, anzi la disprezzano, percependola come un mondo lontano e noioso che non influenza la loro vita e per cui, di conseguenza, non provano alcun genere di interesse, né si sentono...

Leave a comment