Chi è Umberto Ucciaga

 

Fonte: http://umbertoucciaga.wix.com/officialwebsite

Biografia:

Lo scrittore moderno Umberto Ucciaga nasce il 22 Maggio 1964 a Poggibonsi.
Riesce subito a farsi notare nell’anno scolastico 1982-1983 per le sue capacità filosofiche, che lo portano ad essere premiato con il trofeoPenna d’Oro”, consegnatogli direttamente dal preside del suo Liceo Classico.
Alla fine della sua carriera da liceale sarà promosso all’Esame di Stato con 60 e lode, il massimo risultato possibile per quei tempi.
Da quel momento in poi, intraprende gli studi universitari.
Si iscrive nel Settembre 1983 alla Facoltà di Lettere e Filosofia e il 5 Giugno 1987 dà il suo ultimo esame.
Una volta laureato, Umberto, mette in pratica tutte le sue doti apprese e perfezionate nel corso dei suoi studi.
Inizia così a scrivere e partecipare a vari concorsi letterali e nel 2001 vince il PremioMiglior Autore emergente di Poggibonsi”, che consisteva nello scrivere un testo con il quale si raffigurasse, tramite un personaggio simbolico, una particolare visione della vita scelta dall’autore.
Nel 2006, cinque anni dopo il suo primo successo, si ripete vincendo il PremioFilosofo Senese del Momento”, un concorso poetico a cui parteciparono tutti coloro che avevano grandi doti nello scrivere poesie.
L’evento si svolse a Siena e vi parteciparono gente del posto e altri provenienti dalla provincia, tra quest’ultimi c’era anche Umberto Ucciaga.
Con quest’ultimo premio, Umberto si sente pronto per iniziare ad intraprendere la carriera di scrittore.
Dopo altri cinque anni, a causa di vari problemi, che lo portano per molti anni ad interrompere questo suo desiderio, riesce a scrivere il suo primo libro, esattamente all’inizio dell’anno 2011.
Infatti il 1 Gennaio 2011 fa uscire il suo primo libro “Versi & Sinossi”, una raccolta di tutti i suoi scritti fino a quel momento.
Un anno dopo, nel 2012 vince, grazie anche alla fama acquisita con la pubblicazione del libro all’inizio dell’anno precedente, il Premio letterarioScrivo da Solo“, un concorso che punta a premiare i 3 migliori elaborati d’Italia, corretti da una giuria di letterati.
Il 1 Gennaio 2013 esce il suo secondo libro “Lacrime di Sentimento“, una raccolta di poesie che narrano del tormento e delle problematiche di tutti i giorni con ironia e profondo talento.
Dopo un anno esatto, il 1 Gennaio 2014, non riesce a ripetersi con la sua terza opera “Che Aria si respira“, un libro che tratta con una profonda denunzia allo sporco giuoco che ha portato alla ormai tristemente nota “Terra dei Fuochi”, libro non più in commercio, né in cartaceo né in digitale.
Il libro ottiene uno scarso successo e tutti gridano subito al declino, ma non sarà così: Umberto gira in tutta Italia per dimostrare il suo talento con piccole e sporadiche opere e numerosi dibattiti che riscuotono un enorme successo, sia tra i giovani, sia tra i più adulti.
Comincia quindi la scalata verso la consacrazione, con l’annuncio della futura uscita, il 31 Dicembre 2014, del suo nuovo e più maturo libro “La Ricerca del Cercare“, più filosofico e molto più riflessivo.
Così il 1 Gennaio 2015 viene pubblicato il suo quarto libro “La Ricerca del Cercare“, un racconto filosofico in prosa che narra la storia di un ragazzo, Gino, che affronta la sua vita in modo diverso da quella dei suoi coetanei, vivendo in una piccola casetta di campagna, in periferia di un piccolo paesino: Carmignano (PO), lontano da ogni tipo di Social Network e da qualsiasi altra cosa che la tecnologia moderna possa offrire.
Grazie alle numerose presentazioni in varie Città d’Italia, l’autore riesce a tornare sulla via del successo, smarrita in occasione dell’uscita del libro “Che Aria si Respira”.
Alcuni studiosi letterari hanno analizzato il suo ultimo libro, sostenendo che si tratta di un romanzo di un genere molto complesso, sviluppato in un modo molto originale, mai visto prima in alcun altro libro.
Il suo è uno stile nuovo, mai visto

 

Related posts

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

  Nell'ultimo mese circa in Italia è scoppiato un nuovo fenomeno musicale: si tratta del duo romano composto da Carl Brave e Franco 126, due ragazzi cresciuti a Trastevere che hanno deciso di iniziare insieme ad altri amici a fare musica, e lo hanno fatto con costanza fino a diventare in...

Cosa rischia l’Italia se nulla cambia

Cosa rischia l'Italia se nulla cambia

  Il vento che soffia in Italia, come suggeritomi pochi giorni fa da un caro amico, ricorda molto quello che soffiava nei primi anni del secolo scorso, quando le piazze gridavano contro il governo, gli elementi estremisti della società iniziavano a riempire le strade e le azioni futuriste...

Brevi pensieri sociali #2

Brevi pensieri sociali #2

  Nietzsche è, non solo in quanto filosofo bensì in quanto educatore morale, un momento del percorso che un intellettuale deve compiere. Tuttavia va riconosciuto che non può essere il momento ultimo. La condanna cinica che opera nei confronti del mondo è un peso troppo grande da sostenere...

1 Comment

  1. Umberto Ucciaga 01/07/2015

    Il Sito Web a cui è stata presa la fonte di questo articolo NON è http://umbertoucciagaofficial.altervista.org/ che è stato sostituito con http://umbertoucciaga.wix.com/officialwebsite

    FONTE: http://umbertoucciaga.wix.com/officialwebsite

    Saluti e grazie per il chiarimento!

Leave a comment