Amicizia

Amicizia

Gli amici sono quelli che ti aiutano a rialzarti quando le altre persone neanche sapevano che eri caduto. (anonimo)

Un amico conosce la melodia del nostro cuore e la canta quando ne dimentichiamo le parole (C.S.Lewis)

Per raro che sia il vero amore, è meno raro della vera amicizia (F. de laRochefoucauld)

 

Come per il sentimento dell’amore, reputo che anche l’amicizia sia fondamentale nella vita dell’essere umano; forse quest’ultima più necessaria e fondamentale rispetto al primo.
Cicerone scrisse addirittura un intero trattato sull’amicizia che definiva ” UN SENTIMENTO SUBLIME CHE ELEVAVA L’UOMO”. Significativo il passo “…se un uomo salisse in cielo e contemplasse la natura dell’universo e la bellezza degli astri, la meraviglia di tale visione non gli darebbe gioia più intensa, come dovrebbe, ma quasi un dispiacere, perchè non avrebbe nessuno a cui comunicarla…”.
Quello che si deduce è che per sperimentare la gioia talvolta è necessaria condividerla.
La carica emotiva che rilascia l’amicizia è paragonabile, a mio midesto parere, all’amore: forse ancor più forte e coinvolgente. Elementi fondamentale affinchè possa essere considerata VERA: parità, stima, sincerità e disponibilità.
Facendo un excursus storico partiamo dai greci con Oreste e Pilade. Passando poi attraverso l’ebraismo con Davide e Gionata.
Come non citare il simposio, quella convivialità che seguiva al banchetto durante il quale i commensali bevevano ed intonavano canti (skólia) dedicandosi ad intrattenimenti di vario genere. Aristotele suddivide in 3 categorie questo sentimento:
 
Amicizia basata sul piacere
Amicizia basata sugli interessi comuni
Amicizia basata sulla bontà
Vediamo quali sono, secondo un sondaggio, le dieci amicizie più rappresentative.
 
Sherlock Holmes e Watson
Harry Potter e Ron Weasley
Frodo e Sam (il Signore degli anelli)
Sal e Dean (sulla strada)
Achelli e Patroclo
Eurialo e Niso
Athos Porthos e Aramis
Huckleberry Finn e Tom Sawyer (le avventure si Tom Sawyer)
Pip e Herbert (grandi speranze)
Santiago e Manolin (il vecchio e il mare)
 
L’amicizia è presente anche nell’arte. Ne è esempio il quadro di Raffaello in cui si ritrae con un suo amico. In letteratura Dante parla di Virgilio come un suo “maestro”. In campo musicale Dalla in “caro amico ti scrivo” o Paoli in “4 amici al bar”. Dario Baldan Bembo in “l’amico è”o Ramazzotti in “affetti personali”.
Vorrei riportare proprio un estratto di Baldan Bembo” L’AMICO È QUELLA PERSONA SCHIETTA COME TE, CHE NON FA PREDICHE E NON TI GIUDICA. FRA LUI E TE É DIVISA IN DUE LA STESSA ANIMA…”
Un amico è l’altra metà del tuo cielo, è colui che, anche se non presente, “percepisce”i tuoi stati d’animo ed eccolo che magari ti appare con una telefonata o un messaggio…è colui che ti sta accanto e ti sostiene, seppur di parere diverso dal tuo, rispetta le tue scelte ed è sempre pronto a sorreggerti se cadi. Concludo con due frasi

 
 

“Il miglior amico è colui che sente le urla del tuo cuore attraverso i tuoi silenzi” (S.Sarotti)

“se urli tutti ti sentono se bisbigli ti sente solo chi ti sta vicino se stai in silenzio solo chi ti ama ti ascolta” (Gandhi)

 
 
 
 

Related posts

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

Fenomenologia di Carl Brave e Franco 126

  Nell'ultimo mese circa in Italia è scoppiato un nuovo fenomeno musicale: si tratta del duo romano composto da Carl Brave e Franco 126, due ragazzi cresciuti a Trastevere che hanno deciso di iniziare insieme ad altri amici a fare musica, e lo hanno fatto con costanza fino a diventare in...

Cosa rischia l’Italia se nulla cambia

Cosa rischia l'Italia se nulla cambia

  Il vento che soffia in Italia, come suggeritomi pochi giorni fa da un caro amico, ricorda molto quello che soffiava nei primi anni del secolo scorso, quando le piazze gridavano contro il governo, gli elementi estremisti della società iniziavano a riempire le strade e le azioni futuriste...

Le lacrime e le soddisfazioni di Pasolini

Le lacrime e le soddisfazioni di Pasolini

  Pier Paolo Pasolini è stato un uomo, artista e intellettuale sofferente, prima di tutto. La sensibilità nei confronti dei fenomeni e delle dinamiche sociali che aveva sviluppato era notevole, e la critica giornalistica lo sapeva bene, mettendolo spesso al centro di dibattiti nazionali...

Leave a comment